RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- NOVEMBRE 2017 -
HOME - LA POESIA - Dal fondo della campagna violata

LA POESIA

Dal fondo della campagna violata di Tommaso Di Ciaula
CONDIVIDI Facebook Twitter

È giorno.

L’urlo di una strana bestia

dal fondo della campagna violata.

La terra aspetta

la follia dei semi.

Il vento scrolla corolle

strane erbe sterili

che bevono a mille mani

dove l’insetto mai riposa.

Il ramarro per guardarmi

torce dal sasso la testa.

Il geco è in piena scalata vegetale.

Inseguono l’ultima vacca

ragazzi scarmigliati

a calci a pietre.

Acciai fioriscono malignamente all’aperto.

Giorni e notti

ruggine e luna

e questo maledetto vento.

(Sole papaveri ortiche un giorno

attaccheranno usci e finestre)

 

La civetta dal fondo dei campi

difende dall’acre fumo

di queste fabbriche

i piccoli,

il fosso dove cantavano dolcemente le rane

è stato sepolto di macerie,

al ricordo dell’antico odore

buono del pane

pian piano riaffiora

una nenia:

una antica canzone contadina.

 

 

Da Il cielo, le spine, la pietra

Poesie scelte (1995)


© Argo Editrice, Lecce

 

Murgia. Foto Archivio Fotogramma

Salento mio - di Maria Felicita Cordella Saluti da Punta Meliso - di Lino Angiuli La sognatrice stanca - di Adeodato Piazza Nicolai Saluti da Castro - di Lino Angiuli OSTUNI, I - di Paolo Valesio L’ultimo nume verde - di Barbara Carle Saluti da Acaia - di Lino Angiuli E ora che i nostri discorsi… - di Giovanna Politi Se ti dimentichi di me - di Giovanna Politi Solo un capitolo - di Joseph Tusiani 2015-01-06 - di Francesco Aprile E verranno ancora - di Giovanna Nosarti Bar - di Maurizio Evangelista Nonna - di Toti Bellone Il segreto del fuoco - di Antonio Belpiede Nel socchiuso - di Carlo Alberto Augieri (De finibus terrae) - di Anita Piscazzi Ulivi del Gargano - di Joseph Tusiani A morsi stretti e lunghi - di Rita Rucco Il viaggiatore - di Marcello Comitini Saluti da  - di Joseph Tusiani (alla vita) - di Marco F. D’Astice Sono nata il ventuno a primavera - di Alda Merini Tarda primavera - di Adeodato Piazza Nicolai Questi limoni - di Ernesto Treccani Di sogni e stracci - di Joseph Tusiani Le mani rugose di mia nonna - di Giovanna Nosarti Libertà - di Marcello Comitini Sarà una condanna tramandata dai padri - di Teodora Mastrototaro la valigia - di Alessio Laterza Ho bisogno - di Maurizio Evangelista Paese Paese - di Daniele Giancane stavo leggendo la storia delle storie delle storie - di Robert Viscusi Passaggio sulla Murgia - di Sergio D’Amaro Mormorio e perla - di Joseph Tusiani Se si scorge - di Tommaso Di Ciaula intonarsi può risultare faticoso nell’incertezza - di Robert Viscusi È buon auspicio - di Cristanziano Serricchio Si può entrare di notte nel bosco - di Maurizio Cucchi Per amore - di Luigi Fontanella Care parole che ascolti - di Cristanziano Serricchio Giocano intorno formiche e bimbi - di Cristanziano Serricchio La città celeste - di Luigi Fontanella Uno sguardo alle stelle - di Tommaso Di Ciaula Quando tornai al mio paese nel Sud - di Vittorio Bodini Viviamo in un incantesimo - di Vittorio Bodini Tu non conosci il Sud - di Vittorio Bodini In attesa d’un numero sbagliato - di Joseph Tusiani laguerralapace: dal senza al sarà - di Walter Vergallo Carme Bisecolare - di Joseph Tusiani Una lunga guerra - di Tommaso Di Ciaula facciamoci ponte - di Robert Viscusi