RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- NOVEMBRE 2017 -
HOME - ATTUALITÀ - Bruno Ciccarese Gorgoni Sindaco di Cavallino “Puntare sulla cultura, scelta vincente”

ATTUALITÀ

Bruno Ciccarese Gorgoni
Sindaco di Cavallino
“Puntare sulla cultura, scelta vincente”
di Olimpia Ruffo
CONDIVIDI Facebook Twitter


Cavallino (Lecce). Il Sindaco, Bruno Ciccarese Gorgoni, durante una cerimonia ufficiale

 

Piccolo è bello. Nessuna frase potrebbe calzare meglio per Cavallino, piccola città (meno di 13.000 abitanti) alle porte di Lecce che, oltre a un museo diffuso, un teatro (“Il Ducale”), il campo sportivo, una magnifica galleria e chiese e palazzi di pregio, vanta un calendario di attività culturali da fare invidia a città assai più grandi. Una stagione teatrale importante che dura da novembre a marzo, l’Estate Cavallinese, rassegna di cinema, teatro in vernacolo, musica, danza e cabaret (da giugno a settembre), il Festival della Letteratura “Ergo Sum” (novembre-dicembre), “Libri a Palazzo” (da ottobre a marzo). E poi la Festa della compatrona Madonna del Monte (maggio), la Festa del patrono San Domenico di Guzman (agosto). Fiore all’occhiello di questa serie di eventi sono le mostre d’arte, abitualmente inaugurate da Vittorio Sgarbi, che non perde occasione per ritornare in questa deliziosa cittadina del Salento.

Al sindaco di Cavallino, Bruno Ciccarese Gorgoni, abbiamo chiesto come sia possibile, per un piccolo centro, riuscire a mettere a segno così tanti eventi culturali e di così alta qualità…

Il Comune di Cavallino ha sempre guardato alla cultura come ad una risorsa da sfruttare affinché potesse trasformarsi in volàno di sviluppo, sia sociale che economico. È stata questa la sfida, ampiamente vinta, delle Amministrazioni Gorgoni, che ha fatto meritare a Cavallino il titolo di “Città d'Arte e di Cultura”. Alla luce di ciò, l'Amministrazione Comunale è attenta nell'operare scelte mirate nello stilare il cartellone degli eventi in programma durante l'anno, che spaziano dalla presentazione di libri di autori di rinomata fama alle mostre di carattere nazionale alla Stagione teatrale con compagnie e attori di grande prestigio.

Come è nata l‘amicizia tra il Comune di Cavallino e il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che ha inaugurato, in questi anni, le mostre d’arte organizzate a Cavallino?

È un legame nato negli anni in cui l'Onorevole Gorgoni era Sottosegretario ai Lavori pubblici e Vittorio Sgarbi era parlamentare. Forte di questa amicizia pluridecennale e attratto dalle bellezze artistiche di Cavallino oltre che dall'importanza delle mostre organizzate dall'Amministrazione Comunale Sgarbi ha manifestato, per ognuna di esse, il piacere di essere a Cavallino per il taglio del nastro.

Puntare sulla cultura paga? Oltre alla promozione dell’immagine della città riuscite ad avere un ritorno economico dalla lunga serie di eventi in programma?

L'investimento in cultura è impresa per persone capaci e coraggiose, che non porta a risultati immediati ma dà i suoi frutti a lungo termine e grazie ad un percorso mirato e coerente. Investire in cultura significa favorire la crescita sociale della comunità, vuol dire elevare le coscienze e arricchire il patrimonio di conoscenza di ognuno, ma si traduce anche in crescita economica dovuta all'indotto che ogni evento realizzato è in grado di creare intorno a sé, soprattutto a livello di strutture ricettive e di ristorazione, le prime a beneficiare di queste operazioni.

Quale sarà la manifestazione di maggior richiamo che si terrà nel corso dell’estate nella vostra città?

L'Amministrazione Comunale di Cavallino è stata tra le prime a volere un cartellone di appuntamenti estivi, il cui scopo non si esaurisce nell'animare le serate di quanti non si trasferiscono al mare e restano in paese ma, attraverso la qualità e la varietà degli spettacoli offerti, punta ad attrarre flussi di spettatori dai paesi limitrofi e, soprattutto, dalla vicina Lecce. Ogni anno, infatti, molti sono i turisti che soggiornano nella città capoluogo e che scelgono gli appuntamenti dell'Estate Cavallinese per trascorrere la serata. L'intero cartellone di eventi estivi, dunque, si propone come un'offerta di notevole richiamo.

Se dovesse indicare a un turista italiano o straniero tre buone ragioni per visitare Cavallino cosa direbbe?

Gli suggerirei innanzitutto di visitare il Museo Diffuso, che comprende al suo interno un importante insediamento messapico racchiuso da una grande opera di fortificazione e l’impianto della città arcaica, a cui appartiene la fortificazione e si sovrappone ad insediamenti di epoca precedente. E ancora, lo inviterei a visitare la sfarzosa Galleria del palazzo ducale dei Castromediano, voluta dal marchese Francesco Castromediano, con gli splendi affreschi di Francesco Florio che rappresentano la dodici costellazioni e le statue  dello scultore palermitano Carlo Aprile che raffigurano le Virtù. Infine, ma non per ultimo, lo inviterei a trascorrere un po' di tempo nella splendida nuova Piazza Castromediano, di cui sono scenario naturale il castello dei Castromediano e la chiesa dell'Assunta sormontata dal campanile con la guglia orientaleggiante.

 

Cavallino. Convento dei Domenicani

 

Cavallino. Museo Diffuso

Cavallino. Porta San Giorgio

Cavallino. Galleria del Palazzo Ducale Castromediano



Helen Mirren
No alle trivelle in Salento
 - di 
Celeste Casciaro
La vita in casa Winspeare
 - di Flavia Pankiewicz
Bari
Conclusa con successo l’edizione 2017 del Bifest
 - di Giovanni De Benedictis
Cosimo Durante
Anteprima di tutte le novità della “Città del Libro” 2017
 - di Dino Levante
Franco Ungaro “Il teatro, forma di resistenza alla perdita di valori”  - di Dino Levante Christian Cordella
“Così ho disegnato Star Trek Beyond
 - di Giovanni De Benedictis
Antonio Monda
L’indegno: quando l’amore mette la fede a dura prova
 - di Giovanni De Benedictis
Michele Emiliano
Presidente Regione Puglia
“Puglia attraente grazie alla sua armonia mediterranea”
 - di Flavia Pankiewicz
PEPPINO CIRACI
“SAPETE COS’È UN PASTICCIOTTO?”
 - di Peppino Ciraci
Sean Hepburn Ferrer
“Mia madre Audrey? Un perfetto pacchetto di imperfezioni”
 - di Lino Patruno
Vincenzo Zara
Rettore Università del Salento
“Essere nel cuore del Mediterraneo favorisce il dialogo tra culture”
 - di Flavia Pankiewicz
Edoardo Winspeare parla del suo ultimo film
“Tornare alla natura. In grazia di Dio
 - di Flavia Pankiewicz
Loredana Capone
Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia
“Con l’internazionalizzazione l’export volano della Puglia”
 - di Flavia Pankiewicz
Antonio Uricchio,
Rettore Università di Bari
“Lanceremo un ponte verso gli italiani all'estero”
 - di Lino Patruno
Dileep Rao
L’interprete di Avatar a Lecce
“La Puglia è la mia seconda casa”
 - di Awdie Coppola
Al Bano
“La mia America? Mio figlio piccolo conquistato da Disneyland”
 - di Toti Bellone
Canzoniere Grecanico Salentino
“L'America conquistata dalla nostra pizzica”
 - di Flavia Pankiewicz
Oscar Iarussi
Critico Cinematografico
“Nel cinema on the road lo spirito dell'America”
 - di Flavia Pankiewicz
Dario Stefàno
Assessore Risorse Agroalimentari Regione Puglia
Qualità e tipicità dei “Prodotti di Puglia”
Per una sfida vincente
 - di Flavia Pankiewicz
Christian Cordella
Costume-concept designer
Da Lecce a Los Angeles
“I miei disegni per i grandi film di Hollywood”
 - di Flavia Pankiewicz
Antonio Monda
“L'America esiste”
Flavia Pankiewicz, Lino Patruno e Raffaele Nigro conversano con l'autore de L'America non esiste
 - di 
Doris Zaccone
Conduttrice Radio Capital
“Noi e Lonely Planet sedotti dalla Puglia”
 - di Flavia Pankiewicz
Roberto Cingolani
Direttore Scientifico IIT
“Superare la fantascienza è nel nostro destino”
 - di Flavia Pankiewicz
Anthony Julian Tamburri
Direttore “Calandra Italian American Institute”
“L’italiano in America: da lingua etnica a lingua di cultura”
 - di Flavia Pankiewicz
Raffaele Nigro
Letteratura oggi
“In Puglia autori di grande interesse”
 - di Flavia Pankiewicz
Joseph Tusiani
Il poeta delle due terre in un film
 - di Flavia Pankiewicz
Emanuele Arciuli
Pianista
“Da Bari a Santa Fe la mia musica per gli Indiani d’America”
 - di Ugo Sbisà
Mario Desiati
Scrittore
“La letteratura ci salva la vita”
 - di Flavia Pankiewicz
Maurizio Molinari
Corrispondente de La Stampa dagli Stati Uniti
“Il successo degli italiani di New York: creatività e duro lavoro”
 - di Flavia Pankiewicz
Oscar Iarussi
Presidente Apulia Film Commission
FRONTIERE a Bari con tanta America
 - di Flavia Pankiewicz
Edoardo Winspeare
Regista
“Racconto il mio Sud per raccontare il mondo”
 - di Flavia Pankiewicz
Paolo Perrone
Sindaco di Lecce
“La carta vincente è la nostra forte identità culturale”
 - di Flavia Pankiewicz
Giuseppe De Tomaso
Direttore Gazzetta del Mezzogiorno
Un ponte di libertà, memoria e turismo tra Puglia e Stati Uniti
 - di Flavia Pankiewicz