RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- FEBBRAIO 2018 -
HOME - ATTUALITÀ - È nato Ulì, il primo olio extravergine d’oliva di Due Palme

ATTUALITÀ

È nato Ulì, il primo olio extravergine d’oliva di Due Palme

Foto di Nicola Amato

 

Dallo scorso mese di dicembre Cantine Due Palme, azienda vitivinicola di Cellino San Marco (Brindisi) nota per l’eccellenza dei suoi vini, si affaccia sul mercato con un nuovo prodotto: Ulì, un olio extravergine d’oliva di alta qualità, che deriva dal blend delle cultivar autoctone dell’area in cui si trovano gli uliveti, dalla Cellina di Nardò all’Ogliarola.

Per realizzare Ulì la raccolta delle olive viene effettuata in modo manuale, con uno scuotitore a ombrello, e le olive vengono frante entro 24 ore dalla raccolta per mantenere intatti gusto e aromi all’interno dell’olio ricavato. L’estrazione dell’olio viene realizzata con un impianto a ciclo continuo a freddo.

Ricco di polifenoli, che hanno azione antiossidante, antinfiammatoria, antiallergica, antibatterica e antivirale, è di colore verde con lievissimi riflessi dorati. Il gusto è fruttato e ricco, con note di pomodoro verde e retrogusto di mandorla dolce. Delicato, con punte di piccante armoniche e ben distinte, confermate da note vegetali di insalata fresca nel finale Ulì è un olio extravergine d’oliva che si colloca a pieno titolo tra i prodotti cardine della dieta mediterranea. Il primo olio Due Palme è infatti perfetto per verdure, minestre, pinzimoni, bruschette, ecc. riuscendo a esaltare le pietanze a cui si accompagna senza perdere le caratteristiche peculiari.

Il progetto della realizzazione di Ulì è stato fortemente voluto dal presidente delle Cantine Due Palme, Angelo Maci, dal direttore generale, Assunta De Cillis, dal Consiglio di Amministrazione e da tutti i soci.

“Quello della produzione dell’olio – ha riferito Maci – è un progetto che risale al 2004, un impegno preso con tutti i nostri soci, nato dalla prima fusione per incorporazione che abbiamo fatto con l’ex Cantina della Riforma Fondiaria. All’epoca il progetto era incorporare la cantina, dove adesso c’è il nostro punto vendita, dando vita a un oleificio sociale a beneficio di tutti i soci. Un progetto che saltò perché il Consiglio decise, in quel momento, di evitare l’investimento per favorire quello vinicolo, considerato più confacente a quel periodo. Ma a distanza di 13 anni abbiamo il nostro olio, abbiamo ripreso il discorso e creato questa bottiglia. Abbiamo mantenuto la promessa”.

“Gli sforzi dei nostri soci sono stati ripagati con un olio eccezionale, presentato in una veste quanto mai elegante – ha affermato il direttore generale Assunta De Cillis – ed è importante anche il periodo in cui abbiamo deciso di produrre il nostro olio, in collaborazione con l’oleificio Taurino di Squinzano. In un momento in cui il territorio è vessato dal problema xylella riuscire a produrre un olio di questa portata significa dare una risposta forte, che racconta il territorio, il Salento e la Puglia. E il prodotto sarà conosciuto in tutto il mondo, nei 40 Paesi in cui esportiamo il nostro vino che già fremono per avere Ulì e che da tempo ci chiedevano il nostro olio”.

Per Due Palme Ulì non è un semplice olio. È un sogno che racconta l’anima del suo territorio, di quegli ulivi che rappresentano in modo così naturale il Salento e la Puglia intera, la bellezza dei suoi luoghi, il lavoro degli uomini. In questo periodo storico più che in altri momenti Due Palme ha puntato sulla qualità, sulla credibilità, sulla storia di un intero territorio. La vera ricetta di Ulì è proprio in questi tre ingredienti. E nel marchio Due Palme, da sempre sinonimo di garanzia di qualità.


 Ulì, il primo olio extravergine d'oliva di Due Palme

 

 Il Presidente di Cantine Due Palme, Angelo Maci

 

 Il Direttore Generale di Cantine Due Palme, Assunta De Cillis e Donato Taurino

 

Helen Mirren
No alle trivelle in Salento
 - di 
Celeste Casciaro
La vita in casa Winspeare
 - di Flavia Pankiewicz
Bruno Ciccarese Gorgoni
Sindaco di Cavallino
“Puntare sulla cultura, scelta vincente”
 - di Olimpia Ruffo
Bari
Conclusa con successo l’edizione 2017 del Bifest
 - di Giovanni De Benedictis
Cosimo Durante
Anteprima di tutte le novità della “Città del Libro” 2017
 - di Dino Levante
Franco Ungaro “Il teatro, forma di resistenza alla perdita di valori”  - di Dino Levante Christian Cordella
“Così ho disegnato Star Trek Beyond
 - di Giovanni De Benedictis
Antonio Monda
L’indegno: quando l’amore mette la fede a dura prova
 - di Giovanni De Benedictis
Michele Emiliano
Presidente Regione Puglia
“Puglia attraente grazie alla sua armonia mediterranea”
 - di Flavia Pankiewicz
PEPPINO CIRACI
“SAPETE COS’È UN PASTICCIOTTO?”
 - di Peppino Ciraci
Sean Hepburn Ferrer
“Mia madre Audrey? Un perfetto pacchetto di imperfezioni”
 - di Lino Patruno
Vincenzo Zara
Rettore Università del Salento
“Essere nel cuore del Mediterraneo favorisce il dialogo tra culture”
 - di Flavia Pankiewicz
Edoardo Winspeare parla del suo ultimo film
“Tornare alla natura. In grazia di Dio
 - di Flavia Pankiewicz
Loredana Capone
Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia
“Con l’internazionalizzazione l’export volano della Puglia”
 - di Flavia Pankiewicz
Antonio Uricchio,
Rettore Università di Bari
“Lanceremo un ponte verso gli italiani all'estero”
 - di Lino Patruno
Dileep Rao
L’interprete di Avatar a Lecce
“La Puglia è la mia seconda casa”
 - di Awdie Coppola
Al Bano
“La mia America? Mio figlio piccolo conquistato da Disneyland”
 - di Toti Bellone
Canzoniere Grecanico Salentino
“L'America conquistata dalla nostra pizzica”
 - di Flavia Pankiewicz
Oscar Iarussi
Critico Cinematografico
“Nel cinema on the road lo spirito dell'America”
 - di Flavia Pankiewicz
Dario Stefàno
Assessore Risorse Agroalimentari Regione Puglia
Qualità e tipicità dei “Prodotti di Puglia”
Per una sfida vincente
 - di Flavia Pankiewicz
Christian Cordella
Costume-concept designer
Da Lecce a Los Angeles
“I miei disegni per i grandi film di Hollywood”
 - di Flavia Pankiewicz
Antonio Monda
“L'America esiste”
Flavia Pankiewicz, Lino Patruno e Raffaele Nigro conversano con l'autore de L'America non esiste
 - di 
Doris Zaccone
Conduttrice Radio Capital
“Noi e Lonely Planet sedotti dalla Puglia”
 - di Flavia Pankiewicz
Roberto Cingolani
Direttore Scientifico IIT
“Superare la fantascienza è nel nostro destino”
 - di Flavia Pankiewicz
Anthony Julian Tamburri
Direttore “Calandra Italian American Institute”
“L’italiano in America: da lingua etnica a lingua di cultura”
 - di Flavia Pankiewicz
Raffaele Nigro
Letteratura oggi
“In Puglia autori di grande interesse”
 - di Flavia Pankiewicz
Joseph Tusiani
Il poeta delle due terre in un film
 - di Flavia Pankiewicz
Emanuele Arciuli
Pianista
“Da Bari a Santa Fe la mia musica per gli Indiani d’America”
 - di Ugo Sbisà
Mario Desiati
Scrittore
“La letteratura ci salva la vita”
 - di Flavia Pankiewicz
Maurizio Molinari
Corrispondente de La Stampa dagli Stati Uniti
“Il successo degli italiani di New York: creatività e duro lavoro”
 - di Flavia Pankiewicz
Oscar Iarussi
Presidente Apulia Film Commission
FRONTIERE a Bari con tanta America
 - di Flavia Pankiewicz
Edoardo Winspeare
Regista
“Racconto il mio Sud per raccontare il mondo”
 - di Flavia Pankiewicz
Paolo Perrone
Sindaco di Lecce
“La carta vincente è la nostra forte identità culturale”
 - di Flavia Pankiewicz
Giuseppe De Tomaso
Direttore Gazzetta del Mezzogiorno
Un ponte di libertà, memoria e turismo tra Puglia e Stati Uniti
 - di Flavia Pankiewicz