RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- NOVEMBRE 2017 -
HOME - L'EDITORIALE - TEDx Dalla California a Lecce il coraggio delle idee

L'EDITORIALE

TEDx
Dalla California a Lecce il coraggio delle idee
di Flavia Pankiewicz
CONDIVIDI Facebook Twitter

C

erte volte, guardando dall’esterno il successo, si pensa a un cammino dritto e luminoso, senza ostacoli e senza precipizi. Due storie di successo, raccontate qualche settimana fa nella megaconferenza di TEDx al Politeama di Lecce, quella del biologo e imprenditore salentino Claudio Quarta, e del sardo Renato Soru, fondatore di Tiscali e già presidente della Regione Sardegna, hanno messo in luce come ogni vita e ogni carriera, anche la più brillante, siano un grafico a montagne russe, dove solo chi è capace di ripartire dal baratro ce la fa veramente.

Il coraggio era il tema di questa strepitosa maratona di racconti (quasi sei ore senza un solo momento di stanca), che prende le mosse da TED, una conferenza annuale con protagonisti di fama internazionale, che si tiene da 29 anni a Long Beach, in California, che ha ospitato speaker come Bill Gates, Al Gore, Stephen Hawking, Isabel Allende, ecc., e che ha come obiettivo la diffusione di idee di valore (ideas worth spreading).

Da tempo TED, trasformata in TEDx nel resto del mondo, persegue la sua mission ben al di là dei confini degli USA; nel 2012 le conferenze sono state oltre 3.000, in più di 130 nazioni.

Un plauso va a Gabriella Morelli e Vito Margiotta di xOff per averla portata a Lecce già per la seconda volta e con una sfilza di nomi, noti e meno noti, ma tutti in grado di diffondere testimonianze straordinarie. Non solo storie di successi imprenditoriali e di “discese ardite e risalite” ma racconti che hanno proposto un panorama quanto mai variegato.

Kerry Kennedy, figlia del senatore Bob Kennedy, con quel nome e quei cromosomi avrebbe potuto fare qualsiasi cosa nella vita ma ha avuto il coraggio di scegliere di dedicarsi, a tempo pieno, alla difesa dei diritti umani. A Lecce ha parlato della sua esperienza con un carisma all’altezza del nome e altrettanta semplicità. Chi può spiegare meglio cosa sia il coraggio di un funambolo? Il dettaglio inconsueto è che Andrea Loreni, oltre ad essere in grado di volteggiare su un filo ad altezze vertiginose, è anche laureato in Filosofia teoretica. Chi può parlare di coraggio meglio di Alessandro Leo, presidente della Cooperativa “Libera Terra”, che in Puglia si impegna a trasformare i terreni e gli immobili confiscati alla Sacra corona unita? Magnifico il discorso della giovane leader Maryam Al Khawaja, attivista per i diritti umani, che ha raccontato dei rischi e delle minacce e di un padre anche torturato che, insieme a lei, non ha smesso di lottare per la democratizzazione del Bahrain. Federico Morello non ha ancora vent’anni. A 13 anni ha iniziato, scrivendo al sindaco della sua città, la sua lotta per portare la banda larga nel paese in cui vive, Lestans, in provincia di Pordenone. Un anno dopo era responsabile regionale dell’associazione che ha portato la banda larga nel Friuli occidentale. Nominato Alfiere della Repubblica Italiana nel 2012, dal marzo 2013 è young advisor per l’implementazione dell’Agenda Digitale Europea. Il programmatore di software liberi e artista, Jaromil, capace di contaminazioni fra attivismo sociale, informatica e arte, ha fatto riferimento ai problemi complessi della nostra epoca, al coraggio di agire per ciò che è giusto e alle ricorrenti e devastanti crisi del sistema capitalistico, un cavallo morto che è inutile picchiare mentre bisognerebbe – con coraggio – provare vie nuove e inesplorate. Il designer afghano, Massoud Hassani, nato e cresciuto a Kabul, conosce bene gli orrori della guerra e sa che nel mondo, ogni 22 minuti, una persona, spesso un bambino, muore o viene mutilato per l’esplosione di una mina. Hassani è l’inventore del Mine Kafon, un aggeggio ecologico e biodegradabile, alimentato dal vento, in grado di rotolare sui campi minati e fare esplodere le mine nascoste. Vincenzo Deluci, musicista che stava percorrendo un’importante carriera nel jazz, dal 2004, per un incidente d’auto, è tetraplegico. Ma dopo aver recuperato, dopo anni di riabilitazione, l’utilizzo di un avambraccio, ha ripreso a suonare una tromba appositamente adattata e ha ricominciato ad esibirsi. Tutti gli speaker sarebbero meritevoli di menzione ma erano davvero tanti.

Ogni intervento è durato dai cinque ai venti minuti massimo, un format incalzante, un vero e proprio brainstorming che ha generato una grande onda di adrenalina nel pubblico che affollava la sala, in prevalenza giovane.

Storie di coraggio in cui tutti hanno parlato di paura e di come il coraggio ha potuto vincere la paura. Storie che hanno fatto capire che tutto è possibile se non ci si lascia vincere dalla rassegnazione e che, come ha detto qualcuno, non basta “decidere di fare”; bisogna, semplicemente, “fare”.

Puglia
Sotto l’albero di Natale vorrei…
Considerazioni sull’appello di Mirren e Hackford
Dal matrimonio milionario a Madonna
Puglia mai così amata
11 bandiere blu al mare di Puglia
E Otranto tra i più bei borghi d’Italia
La La Land
“L’altra America” del new romantic Damien Chazelle
Lettera aperta a un grande regista
Puglia, attraente
365 giorni all’anno
Tra l’America e la Puglia
inquietudini, bilanci e propositi di fine anno
Puglia “regione più bella del mondo”
Presa d’assalto da re e divi
Quel disastro ferroviario in Puglia
che ha sconvolto la nostra estate
L’altra Puglia.
L’amara realtà del caporalato al di là degli scenari da copertina
Se la primavera inizia con la tragedia di Bruxelles Un 2016 all’insegna della Puglia, anche in America TEDx Lecce
Le vite straordinarie e le scelte “rivoluzionarie” della gente comune
Flavia Pennetta e Roberta Vinci
Icone di Puglia sulla scena mondiale
Puglia
La calda estate della cultura
Lecce ancora sul New York Times
L’innamoramento della stampa americana per la Puglia e il Sud continua…
Ben Hur a Matera
Il rilancio dell’Italia può partire dal Sud
Il ricordo di Mario Cuomo, orgoglio degli Italiani d’America TEDex
Da una conferenza le ispirazioni per progettare il futuro
Puglia presa d’assalto dai divi
Un treno da non perdere
Web
Vieste e Gallipoli le più cliccate dagli italiani
Bandiere blu
Dieci spiagge “10 e lode” per la Puglia
Rifiuti interrati, ricerche petrolifere e un gasdotto tra le acque cristalline.
Si metta uno stop ai misfatti in Puglia
Renata Fonte
30 anni fa il suo omicidio.
Difendeva Porto Selvaggio
Pugliamania Nebraska
La favola spiazzante dell’altra America
L’albero della vita di Otranto
simbolo dell’Italia all’Expo 2015
Fine d’anno di grandi speranze per la Puglia Bill de Blasio.
È italoamericano il più gettonato candidato sindaco di New York
Se Lecce approda sul New York Times,
se alla “Notte della Taranta” arrivano 130.000 persone…
Pianoforti in strada a New York Il Grande Gatsby...
Se dal grande schermo il sogno americano fa irruzione nella nostra vita
“Se vedi qualcosa, di’ qualcosa”
Considerazioni dopo l’attentato di Boston
Il Salento “Territorio dell’anno 2013” 2013, Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti Buoni propositi di fine anno Obama rieletto
Tra sogni e pragmatismo la lezione americana all’Europa
La scomparsa di Cristanziano Serricchio, poeta della luce Dieci motivi per venire in vacanza in Puglia “Molto forte, incredibilmente vicino” Zeppole in California Quelle lacrime per la scomparsa di Dalla “Assolutamente grandioso” 11 settembre
dieci anni dopo
La prima volta sul web