RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- OTTOBRE 2017 -
HOME - L'EDITORIALE - Fine d’anno di grandi speranze per la Puglia

L'EDITORIALE

Fine d’anno di grandi speranze per la Puglia di Flavia Pankiewicz
CONDIVIDI Facebook Twitter

È

giunta da poco la notizia della scomparsa di Nelson Mandela. Eroe della lotta all’apartheid, uomo i cui ideali e la cui forza né 26 anni di detenzione, né i lavori forzati hanno potuto scalfire. Invictus, appunto, come il titolo della poesia di William Ernest Henley, che Mandela lesse in carcere e che potrebbe essere il manifesto della sua vita. Premio Nobel nel ’93 e presidente del Sudafrica dal ’94 al ’99, unico politico della nostra epoca capace di essere anche un leader spirituale, invitava “a costruire ponti sugli abissi che ci hanno diviso, a non abbassare mai la guardia contro le discriminazioni e a lottare per costruire una pace duratura”. Il mondo intero lo piange e lo commemora ma se lui potesse lanciare ancora un messaggio chiederebbe di trasformare questa grande onda di commozione in capacità di lottare e speranza.

Ed è all’insegna delle grandi speranze, tutt’altro che utopistiche, che si chiude quest’anno in Puglia, con la notizia che Lecce potrebbe diventare, nel 2019, “Capitale europea della Cultura”. La giuria internazionale, infatti, ha scelto, il 15 novembre scorso, tra le 21 città candidate, le sei finaliste: Cagliari, Lecce, Matera, Perugia-Assisi, Ravenna e Siena, che compongono ora la short list tra cui verrà scelta la città vincitrice. L’indiscussa “capitale del Barocco” ha tutti i numeri per aspirare alla vittoria ma anche molti problemi che forse questa straordinaria opportunità potrebbe avviare a soluzione.

L’altra notizia confortante è che ancora una volta la Puglia figura ai primi posti nelle liste, stilate da National Geographic e Lonely Planet, delle più appetibili destinazioni turistiche del mondo per il 2014. Il fatto che la prestigiosa National Geographic, rivista autorevole come poche, e la mitica Lonely Planet, la guida turistica più accorsata del mondo, includano la Puglia ai primi posti tra le top destinations del pianeta va valutato come un’indicazione ormai imprescindibile sul futuro della regione. La tutela del patrimonio naturalistico, artistico e culturale, il sostegno ai comparti dell’agroalimentare e del turismo, il perseguimento di uno sviluppo sostenibile potrebbero trasformare, in tempi brevi, la nostra regione in un autentico paese di Bengodi.

Infine una curiosità che riguarda la toponomastica. Sono stati pubblicati di recente i risultati di un’indagine svolta da Seat PG Italia, in collaborazione con la Rivista Italiana di Onomastica e con il Laboratorio Internazionale di Onomastica dell’Università di Roma Tor Vergata, grazie ai dati forniti da “TuttoCittà” e “PagineGialle”. La Puglia è la seconda regione in Italia, e la prima del Sud, per numero di aree intitolate a John Fitzgerald Kennedy e a suo fratello, Robert: 302 in totale. Sono 151 le vie e le piazze dedicate a Kennedy in 132 comuni pugliesi. E la provincia di Lecce, con 59 strade e piazze, è al primo posto tra le province d’Italia, unitamente a quella di Brescia. Questo primato pugliese è un altro piccolo tassello a conforto del cardine della nostra mission editoriale: il “ponte” tra Italia e USA, e in particolare tra Puglia e USA. Il feeling c’è, è reciproco, è forte.

Buone Feste a tutti! E auguri per un 2014 di luce, pace e progresso sulla scia di quel gigante della nostra epoca che ci ha lasciato in questi giorni.

Dal matrimonio milionario a Madonna
Puglia mai così amata
11 bandiere blu al mare di Puglia
E Otranto tra i più bei borghi d’Italia
La La Land
“L’altra America” del new romantic Damien Chazelle
Lettera aperta a un grande regista
Puglia, attraente
365 giorni all’anno
Tra l’America e la Puglia
inquietudini, bilanci e propositi di fine anno
Puglia “regione più bella del mondo”
Presa d’assalto da re e divi
Quel disastro ferroviario in Puglia
che ha sconvolto la nostra estate
L’altra Puglia.
L’amara realtà del caporalato al di là degli scenari da copertina
Se la primavera inizia con la tragedia di Bruxelles Un 2016 all’insegna della Puglia, anche in America TEDx Lecce
Le vite straordinarie e le scelte “rivoluzionarie” della gente comune
Flavia Pennetta e Roberta Vinci
Icone di Puglia sulla scena mondiale
Puglia
La calda estate della cultura
Lecce ancora sul New York Times
L’innamoramento della stampa americana per la Puglia e il Sud continua…
Ben Hur a Matera
Il rilancio dell’Italia può partire dal Sud
Il ricordo di Mario Cuomo, orgoglio degli Italiani d’America TEDex
Da una conferenza le ispirazioni per progettare il futuro
Puglia presa d’assalto dai divi
Un treno da non perdere
Web
Vieste e Gallipoli le più cliccate dagli italiani
Bandiere blu
Dieci spiagge “10 e lode” per la Puglia
Rifiuti interrati, ricerche petrolifere e un gasdotto tra le acque cristalline.
Si metta uno stop ai misfatti in Puglia
Renata Fonte
30 anni fa il suo omicidio.
Difendeva Porto Selvaggio
Pugliamania Nebraska
La favola spiazzante dell’altra America
L’albero della vita di Otranto
simbolo dell’Italia all’Expo 2015
TEDx
Dalla California a Lecce il coraggio delle idee
Bill de Blasio.
È italoamericano il più gettonato candidato sindaco di New York
Se Lecce approda sul New York Times,
se alla “Notte della Taranta” arrivano 130.000 persone…
Pianoforti in strada a New York Il Grande Gatsby...
Se dal grande schermo il sogno americano fa irruzione nella nostra vita
“Se vedi qualcosa, di’ qualcosa”
Considerazioni dopo l’attentato di Boston
Il Salento “Territorio dell’anno 2013” 2013, Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti Buoni propositi di fine anno Obama rieletto
Tra sogni e pragmatismo la lezione americana all’Europa
La scomparsa di Cristanziano Serricchio, poeta della luce Dieci motivi per venire in vacanza in Puglia “Molto forte, incredibilmente vicino” Zeppole in California Quelle lacrime per la scomparsa di Dalla “Assolutamente grandioso” 11 settembre
dieci anni dopo
La prima volta sul web