RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- NOVEMBRE 2017 -
HOME - L'EDITORIALE - Dieci motivi per venire in vacanza in Puglia

L'EDITORIALE

Dieci motivi per venire in vacanza in Puglia di Flavia Pankiewicz
CONDIVIDI Facebook Twitter

A

ll’inizio di quest’estate la visita in Puglia di Radio Capital e Lonely Planet, alla ricerca di spunti per la nuova guida che il colosso australiano dell’editoria turistica (in Italia tradotto e pubblicato dalla EDT di Torino) dedicherà a questo magnifico estremo lembo del Sud Italia, mi ha fatto riflettere sull’amore viscerale che questa terra è capace di generare nei cuori di tanti visitatori, oltre che dei suoi figli. Vedendo l’entusiasmo di chi l’aveva appena visitata ho cercato di riflettere sulle ragioni del suo fascino e mi sono venute in mente tante cose diverse per cui vale la pena di visitare la Puglia, le cose che ce la fanno amare appassionatamente:

- la Puglia ha 800 chilometri (!) di coste, con spiagge e scogliere mozzafiato che dal Gargano al Salento, fra Adriatico e Jonio, offrono praticamente un’infinita possibilità di scelta per chi ama il mare

- borghi bianchi di calce (quelli che Vittorio Bodini “raccontava” superbamente nei suoi versi) sono luoghi magici per passeggiate in un paesaggio urbano a misura d’uomo, accogliente, pieno di grazia, un vero luogo dell’anima

- per chi ama le escursioni, i trekking nella Murgia barese o nelle gravine del Tarantino, nel Salento o nella Foresta Umbra sono imperdibili

- le chiese romaniche, con la loro incantevole semplicità, e quelle barocche, con le loro maestose decorazioni

- storia dappertutto: anfiteatri, castelli, rocche, fortificazioni

- siti archeologici di enorme interesse, possibilità di ammirare vestigia preistoriche, come dolmen e menhir e persino impronte di dinosauri (la straordinaria “passeggiata dei dinosauri” rinvenuta nel Parco dell’Alta Murgia)

- un artigianato affascinante: ceramiche, fischietti, oggetti in pietra, in legno, in ferro battuto, in cartapesta, raffinati tessuti, pizzi

- un calendario praticamente infinito di feste e sagre popolari, processioni e riti religiosi, rievocazioni storiche, concerti, pizzica a volontà

- una gastronomia deliziosa, con piatti di mare e di terra, con salde radici nella tradizione contadina, oggi riscoperta grazie alle campagne di Slow Food, e con, dulcis in fundo, deliziose specialità di pasticceria e gelateria

- vini eccellenti e storiche Cantine che ormai è un must visitare in ogni tour enogastronomico che si rispetti (da questa edizione Bridge inizia la pubblicazione di una rubrica che ogni mese condurrà i lettori alla scoperta dei vini di Puglia).

     È vero che d’estate spiagge e scogliere sono troppo affollate, che girare per borghi e città fa soffrire troppo il caldo, che si può avere difficoltà a trovare un tavolo per cenare in un ristorante rinomato. Tuttavia credo che la Puglia abbia una magia speciale d’estate, quando le dune che incorniciano mari cristallini si ricoprono di gigli selvatici, quando nelle pinete si può ascoltare il frinire delle cicale e il canto dei grilli la sera, quando il tempo rallenta… tra lunghe giornate al mare e lunghe notti sotto le stelle. Venite in Puglia un’estate. Magari questa.

Puglia
Sotto l’albero di Natale vorrei…
Considerazioni sull’appello di Mirren e Hackford
Dal matrimonio milionario a Madonna
Puglia mai così amata
11 bandiere blu al mare di Puglia
E Otranto tra i più bei borghi d’Italia
La La Land
“L’altra America” del new romantic Damien Chazelle
Lettera aperta a un grande regista
Puglia, attraente
365 giorni all’anno
Tra l’America e la Puglia
inquietudini, bilanci e propositi di fine anno
Puglia “regione più bella del mondo”
Presa d’assalto da re e divi
Quel disastro ferroviario in Puglia
che ha sconvolto la nostra estate
L’altra Puglia.
L’amara realtà del caporalato al di là degli scenari da copertina
Se la primavera inizia con la tragedia di Bruxelles Un 2016 all’insegna della Puglia, anche in America TEDx Lecce
Le vite straordinarie e le scelte “rivoluzionarie” della gente comune
Flavia Pennetta e Roberta Vinci
Icone di Puglia sulla scena mondiale
Puglia
La calda estate della cultura
Lecce ancora sul New York Times
L’innamoramento della stampa americana per la Puglia e il Sud continua…
Ben Hur a Matera
Il rilancio dell’Italia può partire dal Sud
Il ricordo di Mario Cuomo, orgoglio degli Italiani d’America TEDex
Da una conferenza le ispirazioni per progettare il futuro
Puglia presa d’assalto dai divi
Un treno da non perdere
Web
Vieste e Gallipoli le più cliccate dagli italiani
Bandiere blu
Dieci spiagge “10 e lode” per la Puglia
Rifiuti interrati, ricerche petrolifere e un gasdotto tra le acque cristalline.
Si metta uno stop ai misfatti in Puglia
Renata Fonte
30 anni fa il suo omicidio.
Difendeva Porto Selvaggio
Pugliamania Nebraska
La favola spiazzante dell’altra America
L’albero della vita di Otranto
simbolo dell’Italia all’Expo 2015
Fine d’anno di grandi speranze per la Puglia TEDx
Dalla California a Lecce il coraggio delle idee
Bill de Blasio.
È italoamericano il più gettonato candidato sindaco di New York
Se Lecce approda sul New York Times,
se alla “Notte della Taranta” arrivano 130.000 persone…
Pianoforti in strada a New York Il Grande Gatsby...
Se dal grande schermo il sogno americano fa irruzione nella nostra vita
“Se vedi qualcosa, di’ qualcosa”
Considerazioni dopo l’attentato di Boston
Il Salento “Territorio dell’anno 2013” 2013, Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti Buoni propositi di fine anno Obama rieletto
Tra sogni e pragmatismo la lezione americana all’Europa
La scomparsa di Cristanziano Serricchio, poeta della luce “Molto forte, incredibilmente vicino” Zeppole in California Quelle lacrime per la scomparsa di Dalla “Assolutamente grandioso” 11 settembre
dieci anni dopo
La prima volta sul web