RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- OTTOBRE 2017 -
HOME - L'EDITORIALE - 11 bandiere blu al mare di Puglia E Otranto tra i più bei borghi d’Italia

L'EDITORIALE

11 bandiere blu al mare di Puglia
E Otranto tra i più bei borghi d’Italia
di Flavia Pankiewicz
CONDIVIDI Facebook Twitter

R

 

iconoscimenti confermati per le bellezze di Puglia. In una cerimonia tenutasi a Roma la FEE (Foundation for Environmental Education) ha assegnato anche quest’anno le “Bandiere Blu”, prestigiosi riconoscimenti che premiano l’eccellenza del mare e la qualità ricettiva. Confermate le 11 bandiere già ottenute lo scorso anno dalla Puglia. Quattro le località salentine premiate: le marine di Melendugno, Otranto, Castro e Salve. Nell’area del Brindisino sono state premiate Fasano, Ostuni e Carovigno; Castellaneta e Ginosa nel Tarantino, Margherita di Savoia nella BAT e Polignano a Mare in provincia di Bari. Tutte località imperdibili, ognuna con caratteristiche peculiari e uniche. Polignano, con le sue case sulla roccia, offre uno spettacolo unico. Mare da favole e lunghe spiagge con dune ricoperte, in estate, di gigli selvatici per le marine ioniche. Da Salve, nell’estremo Sud del Salento, che si conferma Bandiera Blu per il nono anno consecutivo, con le sue spiagge di Pescoluse (“le Maldive del Salento”), Torre Pali, Posto Vecchio e Lido Marini, fino a Castellaneta Marina e Ginosa. Fasano, Ostuni e Carovigno, oltre a spiagge bianche con alte dune e un Adriatico scintillante d’azzurro, offrono un entroterra strepitoso con ulivi secolari, alcune delle più belle masserie di Puglia e centri storici di grande fascino. Margherita di Savoia ha nelle sue saline e nella zona umida di valore internazionale la sua peculiarità. Chi conosce Castro, “la perla del Salento”, sa che offre scenari marini unici, grotte e scogliere tra le più belle di Puglia su un mare turchese profondo, e un piccolo centro storico di grande bellezza.

Bandiera blu confermata anche per le bellissime marine di Melendugno, dove contro la volontà popolare approderà il gasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline), mentre il Governo è chiuso nell’indifferenza davanti a incessanti proteste di piazza che sottolineano l’incompatibilità dell’opera con l’importanza naturalistica della zona e con la sua spiccata vocazione turistica e reclamano almeno un approdo differente.

Ennesima conferma di Bandiera Blu anche per quel gioiello che è Otranto, città più orientale d’Italia, con le stradine del suo minuscolo e incantevole centro storico affacciato sul mare, con l’impronta indelebile della storia: ottocento martiri, le cui ossa sono visibili in teche, all’interno della Cattedrale, che durante l’assedio dei Turchi del 1480 scelsero la decapitazione piuttosto che abiurare la propria fede. E la stessa Cattedrale offre la vista di un’opera d’arte unica al mondo: l’incredibile mosaico pavimentale del XII secolo, che raffigura L’Albero della Vita, con storie della Bibbia e misteriose iscrizioni, e che resiste da quasi nove secoli all’usura del tempo. Tutto questo circondato da un paesaggio naturale straordinariamente bello, con un mare trasparente come pochi. Non è un caso che i riconoscimenti per Otranto non si contino. In aprile la cittadina salentina si è classificata quarta tra i “Borghi più Belli d’Italia”, su venti località prese in considerazione. L’annuncio è stato dato su RAI 3, nel corso della trasmissione Kilimangiaro dedicata a questa speciale classifica. Otranto, inoltre, ha ottenuto più volte le “Cinque Vele” di Legambiente per il mare pulito e la “Bandiera Verde” per le spiagge a misura di bambino.

Per chi non la conosce impossibile non scegliere di programmare una visita. Per chi vive in Salento e può raggiungerla in una manciata di minuti impensabile non ritornare, ancora e ancora, a camminare piano tra le sue stradine o a farsi cullare dalle sue acque cristalline.

 

Dal matrimonio milionario a Madonna
Puglia mai così amata
La La Land
“L’altra America” del new romantic Damien Chazelle
Lettera aperta a un grande regista
Puglia, attraente
365 giorni all’anno
Tra l’America e la Puglia
inquietudini, bilanci e propositi di fine anno
Puglia “regione più bella del mondo”
Presa d’assalto da re e divi
Quel disastro ferroviario in Puglia
che ha sconvolto la nostra estate
L’altra Puglia.
L’amara realtà del caporalato al di là degli scenari da copertina
Se la primavera inizia con la tragedia di Bruxelles Un 2016 all’insegna della Puglia, anche in America TEDx Lecce
Le vite straordinarie e le scelte “rivoluzionarie” della gente comune
Flavia Pennetta e Roberta Vinci
Icone di Puglia sulla scena mondiale
Puglia
La calda estate della cultura
Lecce ancora sul New York Times
L’innamoramento della stampa americana per la Puglia e il Sud continua…
Ben Hur a Matera
Il rilancio dell’Italia può partire dal Sud
Il ricordo di Mario Cuomo, orgoglio degli Italiani d’America TEDex
Da una conferenza le ispirazioni per progettare il futuro
Puglia presa d’assalto dai divi
Un treno da non perdere
Web
Vieste e Gallipoli le più cliccate dagli italiani
Bandiere blu
Dieci spiagge “10 e lode” per la Puglia
Rifiuti interrati, ricerche petrolifere e un gasdotto tra le acque cristalline.
Si metta uno stop ai misfatti in Puglia
Renata Fonte
30 anni fa il suo omicidio.
Difendeva Porto Selvaggio
Pugliamania Nebraska
La favola spiazzante dell’altra America
L’albero della vita di Otranto
simbolo dell’Italia all’Expo 2015
Fine d’anno di grandi speranze per la Puglia TEDx
Dalla California a Lecce il coraggio delle idee
Bill de Blasio.
È italoamericano il più gettonato candidato sindaco di New York
Se Lecce approda sul New York Times,
se alla “Notte della Taranta” arrivano 130.000 persone…
Pianoforti in strada a New York Il Grande Gatsby...
Se dal grande schermo il sogno americano fa irruzione nella nostra vita
“Se vedi qualcosa, di’ qualcosa”
Considerazioni dopo l’attentato di Boston
Il Salento “Territorio dell’anno 2013” 2013, Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti Buoni propositi di fine anno Obama rieletto
Tra sogni e pragmatismo la lezione americana all’Europa
La scomparsa di Cristanziano Serricchio, poeta della luce Dieci motivi per venire in vacanza in Puglia “Molto forte, incredibilmente vicino” Zeppole in California Quelle lacrime per la scomparsa di Dalla “Assolutamente grandioso” 11 settembre
dieci anni dopo
La prima volta sul web