RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- NOVEMBRE 2017 -
HOME - L'EDITORIALE - PugliaSotto l’albero di Natale vorrei…Considerazioni sull’appello di Mirren e Hackford

L'EDITORIALE

Puglia
Sotto l’albero di Natale vorrei…
Considerazioni sull’appello di Mirren e Hackford
di Flavia Pankiewicz
CONDIVIDI Facebook Twitter

N

 

on è un caso se nel numero di fine anno di Bridge abbiamo pubblicato l’accorato appello di Helen Mirren e Taylor Hackford contro le trivelle in Salento.

I due divi di Hollywood hanno dimostrato ormai da anni di avere per l’estremo Sud della Puglia un attaccamento che travalica il desiderio di trascorrervi una bella vacanza, l’amore di chi ha fatto propria una terra in cui non è nato ma che ha eletto a luogo dell’anima. Una sorta di miracolo per la nostra Puglia, ormai ambita dal turismo internazionale e dal gotha dei ricchi e famosi, ma quando si tratta in particolare di re e “regine” dell’industria del cinema l’impatto di un appello, un comportamento, un’affermazione, è ancora maggiore. La funzione di testimonial che i grandi attori e i grandi registi possono assicurare a una terra o a qualsiasi prodotto è immensa. Immensa perché nell’immaginario collettivo chi fa cinema, e soprattutto un certo cinema, di qualità e di grande impatto sugli spettatori, diventa in qualche modo il fabbricatore dei nostri sogni, il cantastorie del tempo che fu, chi ci racconta, ora che siamo adulti, le favole di cui non abbiamo mai smesso di avere bisogno. Ed è questo a creare negli spettatori quel feeling del tutto speciale nei confronti della gente del cinema.

Mirren e Hackford hanno scelto di non essere soltanto turisti per caso di questa terra ma cittadini consapevoli che, scendendo in campo contro le trivelle al largo delle coste del Salento e in altre battaglie a salvaguardia del territorio, hanno indicato indirettamente un modello di sviluppo sostenibile e che non immoli sull’altare dell’ipotetico sviluppo economico le straordinarie ma vulnerabili bellezze naturali e monumentali della Puglia.

La fine dell’anno è il periodo in cui tutti esprimono buoni propositi e desideri. E una Puglia ecosostenibile, una Puglia in cui non si provi a creare ipotetico sviluppo calpestando la volontà popolare, una Puglia in cui il denaro per la monetizzazione del rischio non riesca a comprare le coscienze, una Puglia rispettosa degli altri, inclusiva, solidale, votata alla protezione delle meraviglie della natura e della bellezza, una Puglia che sappia trarre profitto dal suo restare una meravigliosa oasi in cui si possa ancora vivere una vita a misura d’uomo è quello che ci auguriamo.
Buon Anno a tutti!

Dal matrimonio milionario a Madonna
Puglia mai così amata
11 bandiere blu al mare di Puglia
E Otranto tra i più bei borghi d’Italia
La La Land
“L’altra America” del new romantic Damien Chazelle
Lettera aperta a un grande regista
Puglia, attraente
365 giorni all’anno
Tra l’America e la Puglia
inquietudini, bilanci e propositi di fine anno
Puglia “regione più bella del mondo”
Presa d’assalto da re e divi
Quel disastro ferroviario in Puglia
che ha sconvolto la nostra estate
L’altra Puglia.
L’amara realtà del caporalato al di là degli scenari da copertina
Se la primavera inizia con la tragedia di Bruxelles Un 2016 all’insegna della Puglia, anche in America TEDx Lecce
Le vite straordinarie e le scelte “rivoluzionarie” della gente comune
Flavia Pennetta e Roberta Vinci
Icone di Puglia sulla scena mondiale
Puglia
La calda estate della cultura
Lecce ancora sul New York Times
L’innamoramento della stampa americana per la Puglia e il Sud continua…
Ben Hur a Matera
Il rilancio dell’Italia può partire dal Sud
Il ricordo di Mario Cuomo, orgoglio degli Italiani d’America TEDex
Da una conferenza le ispirazioni per progettare il futuro
Puglia presa d’assalto dai divi
Un treno da non perdere
Web
Vieste e Gallipoli le più cliccate dagli italiani
Bandiere blu
Dieci spiagge “10 e lode” per la Puglia
Rifiuti interrati, ricerche petrolifere e un gasdotto tra le acque cristalline.
Si metta uno stop ai misfatti in Puglia
Renata Fonte
30 anni fa il suo omicidio.
Difendeva Porto Selvaggio
Pugliamania Nebraska
La favola spiazzante dell’altra America
L’albero della vita di Otranto
simbolo dell’Italia all’Expo 2015
Fine d’anno di grandi speranze per la Puglia TEDx
Dalla California a Lecce il coraggio delle idee
Bill de Blasio.
È italoamericano il più gettonato candidato sindaco di New York
Se Lecce approda sul New York Times,
se alla “Notte della Taranta” arrivano 130.000 persone…
Pianoforti in strada a New York Il Grande Gatsby...
Se dal grande schermo il sogno americano fa irruzione nella nostra vita
“Se vedi qualcosa, di’ qualcosa”
Considerazioni dopo l’attentato di Boston
Il Salento “Territorio dell’anno 2013” 2013, Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti Buoni propositi di fine anno Obama rieletto
Tra sogni e pragmatismo la lezione americana all’Europa
La scomparsa di Cristanziano Serricchio, poeta della luce Dieci motivi per venire in vacanza in Puglia “Molto forte, incredibilmente vicino” Zeppole in California Quelle lacrime per la scomparsa di Dalla “Assolutamente grandioso” 11 settembre
dieci anni dopo
La prima volta sul web