RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- MARZO 2017 -
HOME - Bridge Italia - Libri - Ottant’anni di cultura gioiosa
Libri
Ottant’anni di cultura gioiosa In un volume per gli ottant’anni dell’intellettuale Raffaele Cera, La memoria gioiosa, le testimonianze di studiosi e amici sui suoi molteplici interessi e sulla sua infaticabile attività di promotore culturale.
Sullo sfondo, l’amatissimo paese natio di San Marco in Lamis.
Con una nota introduttiva di Joseph Tusiani
di Sergio D’Amaro
CONDIVIDI Facebook Twitter

Non poteva esserci titolo più azzeccato per descrivere la sostanza di un uomo. La memoria gioiosa (a cura di Antonio Cera e Matteo Coco, San Marco in Lamis, Centro Editoriale San Marco, 2016, pp. 270) si attaglia perfettamente al profilo intellettuale e umano di Raffaele Cera, risultando un ricco libro a più voci per i suoi giovanili ottant’anni. ‘’Memoria gioiosa”, perché a differenza di quello che potrebbe banalmente risultare retrogrado, qui ricordare suona come il controcanto di un mondo che vuol tutto dimenticare o emarginare in un ricordo che è semmai triste. Quando poi si va più a fondo e si scevera la giocondità di una tale disposizione, si fa presto a capire che l’unica grande musa di Cera è davvero Mnemosyne, travestita volta per volta da viaggio, da incontro, da lettura, da evento culturale.

Succede così che, sfogliando i numerosi libri che lui ha prodotto negli ultimi quindici anni, si avverta prepotente l’impulso a recuperare la memoria in tutte le sue dimensioni, partecipando ai lettori la stessa meraviglia e gioia di ripassare la gamma stupefacente delle occasioni che la vita offre nella sua generosità. Rimarcano soprattutto questo le ‘’Testimonianze” contenute nella prima parte del volume miscellaneo, come quelle di Francesco Lenoci, Don Luigi Nardella e Cosma Siani. In filigrana, gli amici più vicini alla sua generazione, disegnano un altro mondo, quello in particolare che precede l’avvento della modernità in Italia. E allora, ecco, appaiono nell’orizzonte storico del ragazzo che poi diventerà docente, preside e poi narratore e memorialista, le strade antiche del paese meridionale incarnato da San Marco in Lamis sul Gargano, la sua dignitosa povertà e le sue nascoste ricchezze (anzitutto l’artigianato), le esperienze scolastiche presso edifici di fortuna, le scorribande spensierate della fanciullezza e dell’adolescenza.

Per i coetanei dell’autore qui giubilato (classe 1935) un mondo poi ritrovato completamente diverso, ma che può e deve essere controbilanciato nel suo veloce proiettarsi nel futuro dalle proteine ancora ben attive di un sano umanesimo. Raffaele Cera offre il meglio di sé proprio nell’appassionata esortazione a coltivare il bene della conoscenza, ugualmente distribuita tra sorprese e conferme, rivelazioni e intuizioni, insegnamenti e distinzioni. Che si tratti di arte e di architettura, di poesia e di musica (per la quale ha una propensione speciale), o che lo sguardo si rivolga alla natura decantandone la grandiosità, la sensibilità di Cera è capace di cogliere angoli visuali che stimolano una condivisione e un’attenzione.

      In più e a parte, ed è quello che questo libro anche comunica, occorre sottolineare l’attività di animatore culturale che ha reso instancabile il passo di Cera. Lo scrive in prefazione Joseph Tusiani scherzando amabilmente sull’ubiquità del nostro, promotore di manifestazioni e di presentazioni dentro e fuori il suo paese natale. Un merito che fa parte integrante della sua personalità e che lo qualifica pubblicamente agli occhi della comunità.

Altri articoli
Viaggi   “Le mille e una Puglia” Libri   Quella valle del Gargano così ricca di un passato da non dimenticare Libri   Grottaglie e le sue ceramiche attraverso la vita del benefattore Vincenzo Calò Libri   Quell’assedio del Sergente Romano come in un film Libri   Magnifici ottanta Libri   San Marco in Lamis vista dal suo campanile Libri   Il grande amore per la splendida Castro Libri   Meglio non tornare… Le lettere tra Italia e America durante la Prima Guerra Mondiale Libri   Storia di un poeta tra Puglia e America Libri   Morire di lavoro sotto il sole di Puglia Libri   Quando gli oggetti dimenticati raccontano la vita Libri   Masserie di Puglia Viaggio nella Bellezza Libri   Piccolo viaggio nel dialetto salentino… Mai pe iabbu Libri   La riscossa del Sud può iniziare dal suo “meglio” Libri   La vita, comunque! Libri   Arcobaleno di donne Libri   Tra i monti della Val d’Aosta …alla ricerca del colpevole Libri   …C’era una volta il passato Scriverne è un modo di preservarne la memoria Libri   Disordinazione e sperimentazione nelle case-museo di Ignazio Apolloni Libri   Storie salentine …alla ricerca del tempo perduto Libri   Pietro Marti, il grande alfiere della cultura del Salento Libri   Anche i tycoon piangono Libri   Se un’isola “balena” nasce una notte dal nulla… Libri   Dalla Calabria ancestrale a Roma I ricordi preziosi di tutta una vita Libri   L’importanza di riscoprire la “fraternità” Libri   Nel museo delle cere cercando il sogno di un mondo migliore Libri   Napoli “Baciata da Dio e stuprata dagli uomini” Libri   C’era una volta il padre-padrone Libri   Seconda guerra mondiale Il dramma dei caduti Libri   Tra le lagune di Savannah …per guarire Libri   Il senso del Novecento nella saga della famiglia Stille Libri   Ne La dolce vita di Fellini i germi dell’Italia di oggi Eccellenze Italiane   Andria L’orto di Pietro Zito È qui che nascono i suoi piatti pluripremiati Eccellenze Italiane   Il miglior panettone milanese è… salentino Delta del Po   Parco del Delta del Po Tra bellezze naturali e storia Bari   “Cieli americani” a Bari Verona   Verona Shakespeare la celebrò per la sua bellezza senza averla mai vista Courmayeur   Courmayeur Tutto il fascino della bassa stagione Ferrara   A Ferrara… si può ancora sognare Ferrara   “Ciak, si gira” Tra i mille set di Ferrara Musica   Porretta Soul Festival La Woodstock italiana della musica nera americana Matera   Pasolini-Matera Cinquant’anni fa il primo Vangelo nei Sassi Napoli   “Wood Stone and Friends” Al MADRE il vitalismo magico di Jimmie Durham Napoli   Miracoli d’arte a Vigna San Martino Napoli   Museo Hermann Nitsch Dall’orrore alla coscienza In viaggio   Sapore d’Italia tra Puglia e Basilicata In viaggio   “Le mille e una Puglia” Milano   EXPO 2015 Non solo cibo Milano   Le suggestioni oniriche di Joan Jonas Milano   “Autunno americano” Milano celebra gli States Milano   MILANO La metropoli è ancora “da bere” (…e “da mangiare”) Polignano   Da Brooklyn a Polignano Dodici artisti alla conquista dell’Europa Cinema   Con The Revenant DiCaprio risorge e punta all’Oscar Cinema   Quo Vado? Quando il terrone diventa politically correct Cinema   Quando il cinema ritorna al futuro Rovigo   Storia e arte nella capitale del Polesine Rovigo   “Il Divisionismo, la luce del moderno” A Rovigo 200 opere in mostra San Marino   “Da Hopper a Warhol” tra le dolci colline di San Marino San Marino   San Marino Il fascino della storia tra panorami mozzafiato Torino   Reggia di Venaria Reale Il tesoro ritrovato Torino   Museo Egizio di Torino Il fascino immortale dei Faraoni Torino   “For President” La fotogenia vincerà le elezioni Padova   Così tanto… nella città dei tre “senza” Bologna   Bologna “La dotta”, “La grassa”, “La rossa” Bologna   Al MAMbo in vetrina l’Arte Povera Firenze   “American Dreamers” Il nuovo sogno di undici artisti americani in mostra a Firenze Roma   Quaranta giovani italiani con ONE per la lotta alla fame nel mondo Roma   “Empire State” L’epicentro dell’arte è ancora New York Cultura   “La povertà è sessista” I giovani ambasciatori di ONE a Parigi contro la povertà estrema Cultura   L’origine mediorientale del vetro soffiato, vanto di Venezia Cultura   “Tu non conosci il Sud” La cultura del Sud riparte da Otranto Cultura   Quelle donne del Sud che raccontano il mondo Cultura   Il purgatorio di Dante nell’incanto di Matera Cultura   Andy Warhol L’intramontabile guru della Pop Art Cultura   “Angeli e santi tra Chicago e Baltimora” Scambi culturali tra l’Università di Bari e gli USA Cultura   Quelle contadine commosse la prima volta che videro il mare… Cultura   La mia Puglia vista dall’ONU Cultura   Il progetto Fulbright? Una straordinaria opportunità di scambi culturali
Venezia   Il fascino immortale della “Regina del mare” Venezia   Tante “Illumi/nazioni” con la Biennale d’Arte