RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- NOVEMBRE 2017 -
HOME - Bridge Italia - Cultura - Quando ad indagare sul “tempo” è la poesia
Cultura
Quando ad indagare sul “tempo” è la poesia Nella raccolta di poesie del pugliese Enrico Fraccacreta il confronto tra il Tempo con la maiuscola e quello della sua esperienza personale. Sulla scia di T. S. Eliot di Sergio D’Amaro
CONDIVIDI Facebook Twitter

Questo nuovo libro, Tempo ordinario (postfazione di D. Rondoni, Passigli, pp. 84, euro 12,50), di Enrico Fraccacreta, poeta italiano di San Severo, nell’alta Puglia, è quello più suo e più ambizioso. Diviso in tre parti – Tempo ordinario, Tempo memorabile e Tempo matematico – ognuna di esse è introdotta da epigrafi in versi sibillini di Thomas S. Eliot riferiti al tempo. Perché è quello più suo e ambizioso, questo libro? Semplicemente perché Fraccacreta mette in tensione il tempo con la maiuscola con il tempo della sua esperienza, cercando di sciogliere gli arcani di questa sfida quasi disumana, misurata com’è tra l’eterno e il precario, tra il mistero universale e l’umile mistero di cui è impastato l’uomo.

Un momento ‘nel tempo’, non ‘del tempo’, chiosando con Eliot. Ma Fraccacreta sa che in questa puntualità, in questa così densa, proteiforme esplosione di vita, si raccolgono le imprescindibili, laceranti domande del viandante novecentesco, proteso sugli abissi della coscienza e della memoria. Alle spalle dell’autore c’è tutt’altro che una waste land. C’è, invece, un giardino rigoglioso di alberi, di piante, di distese campestri, di uccelli molteplici, di corsi d’acqua irrequieti: è il mondo che ha accompagnato la sua crescita, la natura pulsante del Tavoliere e del Gargano che nei loro paesaggi, nelle loro geometrie, nelle loro prospettive hanno racchiuso il significato più intimo ed essenziale del destino personale del poeta. Il quale, qui come non mai nei suoi precedenti libri – Tempo medio del 1996, Camera di guardia del 2006 e Mademoiselle del 2012 – è disposto ad uno sguardo senza più indugio filosofico, esigente. Ed è tanta questa pressione psicologica e investigativa che Fraccacreta cede la parola direttamente alle creature evocate, alle querce come ai falchetti, al cielo come alle nuvole, perché continuino idealmente il colloquio con gli anni, col passato, con le persone incontrate e lasciate indietro in un mondo scomparso (particolarmente importanti sono il padre e il famoso disegnatore Andrea Pazienza). È come se il Nostro avesse convocato in questo libro tutto quello che è dicibile nella sua lingua poetica, di per sé dinamicamente disposta agli scatti metaforici come ai sismi sensoriali, e quindi mossa e prensile, alla maniera di chi (come sottolinea anche Davide Rondoni in postfazione) è abituato a viaggiare guardando il paesaggio muoversi col tempo e muovere la coscienza. Non si può sottacere, d’altronde, che tanta attenzione alla terra, alla sua terra, Fraccacreta la deve al suo mestiere di agronomo, dunque addestrato alla mutazione e alla rigenerazione della natura. Oltre che pietas, qui c’è insieme drammatica consapevolezza eraclitea e ricca dolcezza proustiana: quell’andare indietro con lampi memoriali e la spinta a guardare avanti, ad indovinare un passaggio oltre tutte le stazioni.  

 

Altri articoli
Cultura   Eugenio Barba Tra vita, pensiero e pratica teatrale Cultura   Mark Bradford e Wade Guyton L’arte americana milionaria che spopola anche in Italia Cultura   “La povertà è sessista” I giovani ambasciatori di ONE a Parigi contro la povertà estrema Cultura   L’origine mediorientale del vetro soffiato, vanto di Venezia Cultura   “Tu non conosci il Sud” La cultura del Sud riparte da Otranto Cultura   Quelle donne del Sud che raccontano il mondo Cultura   Il purgatorio di Dante nell’incanto di Matera Cultura   Andy Warhol L’intramontabile guru della Pop Art Cultura   “Angeli e santi tra Chicago e Baltimora” Scambi culturali tra l’Università di Bari e gli USA Cultura   Quelle contadine commosse la prima volta che videro il mare… Cultura   La mia Puglia vista dall’ONU Cultura   Il progetto Fulbright? Una straordinaria opportunità di scambi culturali
Libri   Neanche l’amore trasforma la Borsa dei destini Libri   E il sogno di conquista si trasformò nel miraggio di un deserto Libri   Il Gargano di Joseph Libri   La tragedia di Mattmark Un libro per non dimenticare Libri   Viaggio tra i giardini d’Italia Libri   Tra le tempeste della vita vince la forza di un cuore amorevole Libri   Quella valle del Gargano così ricca di un passato da non dimenticare Libri   Grottaglie e le sue ceramiche attraverso la vita del benefattore Vincenzo Calò Libri   Ottant’anni di cultura gioiosa Libri   Quell’assedio del Sergente Romano come in un film Libri   Magnifici ottanta Libri   San Marco in Lamis vista dal suo campanile Libri   Il grande amore per la splendida Castro Libri   Meglio non tornare… Le lettere tra Italia e America durante la Prima Guerra Mondiale Libri   Storia di un poeta tra Puglia e America Libri   Morire di lavoro sotto il sole di Puglia Libri   Quando gli oggetti dimenticati raccontano la vita Libri   Masserie di Puglia Viaggio nella Bellezza Libri   Piccolo viaggio nel dialetto salentino… Mai pe iabbu Libri   La riscossa del Sud può iniziare dal suo “meglio” Libri   La vita, comunque! Libri   Arcobaleno di donne Libri   Tra i monti della Val d’Aosta …alla ricerca del colpevole Libri   …C’era una volta il passato Scriverne è un modo di preservarne la memoria Libri   Disordinazione e sperimentazione nelle case-museo di Ignazio Apolloni Libri   Storie salentine …alla ricerca del tempo perduto Libri   Pietro Marti, il grande alfiere della cultura del Salento Libri   Anche i tycoon piangono Libri   Se un’isola “balena” nasce una notte dal nulla… Libri   Dalla Calabria ancestrale a Roma I ricordi preziosi di tutta una vita Libri   L’importanza di riscoprire la “fraternità” Libri   Nel museo delle cere cercando il sogno di un mondo migliore Libri   Napoli “Baciata da Dio e stuprata dagli uomini” Libri   C’era una volta il padre-padrone Libri   Seconda guerra mondiale Il dramma dei caduti Libri   Tra le lagune di Savannah …per guarire Libri   Il senso del Novecento nella saga della famiglia Stille Libri   Ne La dolce vita di Fellini i germi dell’Italia di oggi Basilicata   Craco La “second life” del paese fantasma Delta del Po   Parco del Delta del Po Tra bellezze naturali e storia Bari   “Cieli americani” a Bari Verona   Verona Shakespeare la celebrò per la sua bellezza senza averla mai vista Courmayeur   Courmayeur Tutto il fascino della bassa stagione Ferrara   A Ferrara… si può ancora sognare Ferrara   “Ciak, si gira” Tra i mille set di Ferrara Musica   Porretta Soul Festival La Woodstock italiana della musica nera americana Matera   Pasolini-Matera Cinquant’anni fa il primo Vangelo nei Sassi Napoli   “Wood Stone and Friends” Al MADRE il vitalismo magico di Jimmie Durham Napoli   Miracoli d’arte a Vigna San Martino Napoli   Museo Hermann Nitsch Dall’orrore alla coscienza Bologna   Vuoi Essere FICO? A Bologna si può Bologna   Bologna “La dotta”, “La grassa”, “La rossa” Bologna   Al MAMbo in vetrina l’Arte Povera Polignano   Da Brooklyn a Polignano Dodici artisti alla conquista dell’Europa Cinema   Con The Revenant DiCaprio risorge e punta all’Oscar Cinema   Quo Vado? Quando il terrone diventa politically correct Cinema   Quando il cinema ritorna al futuro Eccellenze Italiane   Andria L’orto di Pietro Zito È qui che nascono i suoi piatti pluripremiati Eccellenze Italiane   Il miglior panettone milanese è… salentino San Marino   “Da Hopper a Warhol” tra le dolci colline di San Marino San Marino   San Marino Il fascino della storia tra panorami mozzafiato Torino   Reggia di Venaria Reale Il tesoro ritrovato Torino   Museo Egizio di Torino Il fascino immortale dei Faraoni Torino   “For President” La fotogenia vincerà le elezioni Padova   Così tanto… nella città dei tre “senza” Milano   EXPO 2015 Non solo cibo Milano   Le suggestioni oniriche di Joan Jonas Milano   “Autunno americano” Milano celebra gli States Milano   MILANO La metropoli è ancora “da bere” (…e “da mangiare”) Firenze   “American Dreamers” Il nuovo sogno di undici artisti americani in mostra a Firenze Roma   Quaranta giovani italiani con ONE per la lotta alla fame nel mondo Roma   “Empire State” L’epicentro dell’arte è ancora New York Viaggi   “Le mille e una Puglia” Viaggi   Capodanno in Salento Naonis Viaggi e Bridge propongono un primo “tour delle meraviglie” Viaggi   Sapore d’Italia tra Puglia e Basilicata Venezia   Il fascino immortale della “Regina del mare” Venezia   Tante “Illumi/nazioni” con la Biennale d’Arte Rovigo   Storia e arte nella capitale del Polesine Rovigo   “Il Divisionismo, la luce del moderno” A Rovigo 200 opere in mostra