RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO

- GIUGNO 2017 -
HOME - Bridge Italia - Eccellenze Italiane - San Marco in Lamis vista dal suo campanile
Eccellenze Italiane
San Marco in Lamis vista dal suo campanile Tredici scatti di Michele Lariccia, raccolti in un magnifico album, raccontano prospettive inedite del piccolo paese garganico di Sergio D’Amaro
CONDIVIDI Facebook Twitter

Tredici click”? Direi piuttosto tredici atti di riverenza verso la nostra città da parte di un fotografo audace’’. Queste le parole di Joseph Tusiani ad introduzione dell’album di fotografie approntate da Michele La Riccia di San Marco in Lamis e intitolate ‘’13 click’’ dal tetto del campanile (Foggia, Edizioni del Rosone, 2015, € 10). Un’impresa quella di inerpicarsi sul campanile della chiesa madre del paese garganico durante i lavori di restauro e rubare velocemente, durante un caldo pomeriggio estivo, istantanee mai tentate prima e in implicita gara con la probabile visione che solo gli uccelli svolazzanti attorno al monumento possono permettersi.

Ne risultano scorci e prospettive inedite, tipo quella del Palazzo Badiale, sede del Comune, sfolgorante in primo piano in tutta la sua energica mole cinquecentesca, o l’affondo nel ventre del centro storico tra Via Lungo Jana e la ‘Palude’, dove fanno ressa i mignani che anche dall’alto si comportano da allegri monelli. L’incontro tra antico e moderno è patente soprattutto nell’obiettivo che inquadra verso est il plurisecolare Convento di San Matteo, seraficamente tollerante verso gli squadrati edifici in cemento armato che ‘fuggono’ dal vicino al lontano lungo il lasso di tempo che separa gli anni Settanta dal Duemila, incastonato nei molteplici occhi delle finestre dell’Istituto di Scuola Superiore ‘’P. Giannone’’.

Al centro dell’album la statua di Padre Pio appoggiata su un piedistallo a forma di tronco di cono, che si dirama con motivi geometrici simili a radici di buona pietra locale fino al recinto metallico: un richiamo ribadito alla forte religiosità dei luoghi, a cui poi si aggrega l’ossigeno della villa e dei viali, con la rombante e contraddittoria presenza delle auto che si ritrovano ad un incrocio. Da quell’altezza il paese acquista un altro sapore, tra il familiare e lo sfuggente, tra ciò che resta nella memoria e ciò che si slancia nel bene e nel male verso un futuro ignoto.

A questo punto, la foto emblematica sembra proprio quella ripresa in grandangolo, affacciata al nord di colline brulle sotto cui spicca il bianco abbagliante di gran parte dell’abitato che si stringe attorno alle ali robuste del Municipio. In alto, a sinistra, spiccano le costruzioni di un temerario progettista innamorato di altitudini cementificabili.

Ancora contraddizioni, ancora vita, in questo album di La Riccia che sottrae all’oblio paesaggi e visioni in continua trasformazione, ben simboleggiata anche dalla foto a tutta pagina che si lancia sul groviglio di tetti, di comignoli, di altane, di terrazze e di antenne a testimonianza del gran garbuglio che può essere la storia di un paese meridionale, ritratto dal click tutto umano di una mano – non di un drone – abilmente addestrata.

Altri articoli
Viaggi   “Le mille e una Puglia” Viaggi   Capodanno in Salento Naonis Viaggi e Bridge propongono un primo “tour delle meraviglie” Viaggi   Sapore d’Italia tra Puglia e Basilicata Libri   Il Gargano di Joseph Libri   La tragedia di Mattmark Un libro per non dimenticare Libri   Viaggio tra i giardini d’Italia Libri   Quando ad indagare sul “tempo” è la poesia Libri   Tra le tempeste della vita vince la forza di un cuore amorevole Libri   Quella valle del Gargano così ricca di un passato da non dimenticare Libri   Grottaglie e le sue ceramiche attraverso la vita del benefattore Vincenzo Calò Libri   Ottant’anni di cultura gioiosa Libri   Quell’assedio del Sergente Romano come in un film Libri   Magnifici ottanta Libri   Il grande amore per la splendida Castro Libri   Meglio non tornare… Le lettere tra Italia e America durante la Prima Guerra Mondiale Libri   Storia di un poeta tra Puglia e America Libri   Morire di lavoro sotto il sole di Puglia Libri   Quando gli oggetti dimenticati raccontano la vita Libri   Masserie di Puglia Viaggio nella Bellezza Libri   Piccolo viaggio nel dialetto salentino… Mai pe iabbu Libri   La riscossa del Sud può iniziare dal suo “meglio” Libri   La vita, comunque! Libri   Arcobaleno di donne Libri   Tra i monti della Val d’Aosta …alla ricerca del colpevole Libri   …C’era una volta il passato Scriverne è un modo di preservarne la memoria Libri   Disordinazione e sperimentazione nelle case-museo di Ignazio Apolloni Libri   Storie salentine …alla ricerca del tempo perduto Libri   Pietro Marti, il grande alfiere della cultura del Salento Libri   Anche i tycoon piangono Libri   Se un’isola “balena” nasce una notte dal nulla… Libri   Dalla Calabria ancestrale a Roma I ricordi preziosi di tutta una vita Libri   L’importanza di riscoprire la “fraternità” Libri   Nel museo delle cere cercando il sogno di un mondo migliore Libri   Napoli “Baciata da Dio e stuprata dagli uomini” Libri   C’era una volta il padre-padrone Libri   Seconda guerra mondiale Il dramma dei caduti Libri   Tra le lagune di Savannah …per guarire Libri   Il senso del Novecento nella saga della famiglia Stille Libri   Ne La dolce vita di Fellini i germi dell’Italia di oggi Eccellenze Italiane   Andria L’orto di Pietro Zito È qui che nascono i suoi piatti pluripremiati Eccellenze Italiane   Il miglior panettone milanese è… salentino Delta del Po   Parco del Delta del Po Tra bellezze naturali e storia Bari   “Cieli americani” a Bari Verona   Verona Shakespeare la celebrò per la sua bellezza senza averla mai vista Courmayeur   Courmayeur Tutto il fascino della bassa stagione Ferrara   A Ferrara… si può ancora sognare Ferrara   “Ciak, si gira” Tra i mille set di Ferrara Musica   Porretta Soul Festival La Woodstock italiana della musica nera americana Matera   Pasolini-Matera Cinquant’anni fa il primo Vangelo nei Sassi Napoli   “Wood Stone and Friends” Al MADRE il vitalismo magico di Jimmie Durham Napoli   Miracoli d’arte a Vigna San Martino Napoli   Museo Hermann Nitsch Dall’orrore alla coscienza Milano   EXPO 2015 Non solo cibo Milano   Le suggestioni oniriche di Joan Jonas Milano   “Autunno americano” Milano celebra gli States Milano   MILANO La metropoli è ancora “da bere” (…e “da mangiare”) Polignano   Da Brooklyn a Polignano Dodici artisti alla conquista dell’Europa Cinema   Con The Revenant DiCaprio risorge e punta all’Oscar Cinema   Quo Vado? Quando il terrone diventa politically correct Cinema   Quando il cinema ritorna al futuro Rovigo   Storia e arte nella capitale del Polesine Rovigo   “Il Divisionismo, la luce del moderno” A Rovigo 200 opere in mostra San Marino   “Da Hopper a Warhol” tra le dolci colline di San Marino San Marino   San Marino Il fascino della storia tra panorami mozzafiato Torino   Reggia di Venaria Reale Il tesoro ritrovato Torino   Museo Egizio di Torino Il fascino immortale dei Faraoni Torino   “For President” La fotogenia vincerà le elezioni Padova   Così tanto… nella città dei tre “senza” Bologna   Bologna “La dotta”, “La grassa”, “La rossa” Bologna   Al MAMbo in vetrina l’Arte Povera Firenze   “American Dreamers” Il nuovo sogno di undici artisti americani in mostra a Firenze Roma   Quaranta giovani italiani con ONE per la lotta alla fame nel mondo Roma   “Empire State” L’epicentro dell’arte è ancora New York Cultura   “La povertà è sessista” I giovani ambasciatori di ONE a Parigi contro la povertà estrema Cultura   L’origine mediorientale del vetro soffiato, vanto di Venezia Cultura   “Tu non conosci il Sud” La cultura del Sud riparte da Otranto Cultura   Quelle donne del Sud che raccontano il mondo Cultura   Il purgatorio di Dante nell’incanto di Matera Cultura   Andy Warhol L’intramontabile guru della Pop Art Cultura   “Angeli e santi tra Chicago e Baltimora” Scambi culturali tra l’Università di Bari e gli USA Cultura   Quelle contadine commosse la prima volta che videro il mare… Cultura   La mia Puglia vista dall’ONU Cultura   Il progetto Fulbright? Una straordinaria opportunità di scambi culturali
Venezia   Il fascino immortale della “Regina del mare” Venezia   Tante “Illumi/nazioni” con la Biennale d’Arte