RIVISTA ON-LINE DI CULTURA E TURISMO
- MARZO 2017 -
HOME - Bridge Italia - Eccellenze Italiane - San Marino Il fascino della storia tra panorami mozzafiato
Eccellenze Italiane
San Marino
Il fascino della storia tra panorami mozzafiato
Lo straordinario esempio di un popolo che ha saputo conquistare e conservare la propria libertà senza l’uso delle armi.
Dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità la piccola Repubblica è guidata da due Capitani Reggenti che si alternano nella carica ogni sei mesi
di Dario C. Nicoli
CONDIVIDI Facebook Twitter

San Marino. Il fascino della storia tra panorami mozzafiato. Foto Studio M. W. Santagata

      Per il turista frettoloso è una specie di città dei balocchi piena di negozi carichi di splendidi gioielli ma anche di souvenir e bigiotterie a basso prezzo; per l’uomo d’affari è un paradiso fiscale non più sicurissimo, ma sempre vantaggioso; per lo storico, un piccolo laboratorio nel quale si concentrano istituzioni che nascono dall’anelito libertario di un popolo indomito e fiero che ha sempre saputo pretendere e difendere il rispetto dei propri diritti. La Serenissima Repubblica di San Marino, piccola enclave indipendente arroccata sul monte Titano, nell’Appennino romagnolo marchigiano, è un esempio di come si possa – qualora lo si desideri fermamente – conquistare e conservare la propria autonomia e la propria la libertà con la sola forza della volontà e non con le armi di fronte a qualsiasi invasore.

      Abitata fina dai tempi preistorici e intitolata al tagliapietre Marino, la piccola Repubblica dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, che conta circa 30mila abitanti, fa risalire la propria autonomia al quarto secolo. Occupata militarmente due volte – la prima da Cesare Borgia nel 1503 e la seconda dal cardinale Giulio Alberoni nel 1739 – seppe liberarsi degli invasori, riacquistando l’indipendenza nel giro di pochi mesi. Status politico-sociale e amministrativo che conservò con l’arrivo di Napoleone e per tutta la durata della seconda guerra mondiale.

      Tra i numerosi aneddoti che riguardano la sua storia, uno ci racconta che il presidente americano Abramo Lincoln, cittadino onorario nel 1861, dimostrò la sua simpatia e la sua amicizia per San Marino scrivendo fra l’altro ai Capitani Reggenti: “... Benché il Vostro dominio sia piccolo, nondimeno il Vostro Stato è uno dei più onorati di tutta la storia…”.

      Due sono i Capitani Reggenti che governano la Repubblica alternandosi nella carica ogni sei mesi. La loro istituzione si fa risalire ai primi due Consoli eletti nel 1243. All’Arengo si deve la definizione delle prime leggi, gli Statuti, ispirati a princìpi democratici. Anche se già nel 1253 si ha testimonianza dell’esistenza dei primi Statuti, si dovrà attendere fino al 1295 per giungere al primo corpo di leggi della Repubblica di San Marino.

      Oggi, il territorio sammarinese è suddiviso in nove Castelli che corrispondono alle vecchie circoscrizioni parrocchiali della Repubblica. Ogni Castello è amministrato da una Giunta, presieduta da un Capitano, eletta ogni cinque anni.

      Il passaggio delle consegne fra i Capitani Reggenti avviene il 1° di aprile e il 1° di ottobre di ogni anno e il fascino della cerimonia attira nella minuscola Capitale del Titano migliaia di visitatori incantati, oltre che dalla suggestione della cerimonia, dalle bellezze architettoniche delle rocche e dai panorami che si aprono davanti agli occhi di chi si affacci sulle vallate marchigiane, su quelle romagnole o verso il mare, che in certi giorni particolarmente limpidi ti sembra di poter toccare solo allungando la mano.

Altri articoli
Viaggi   “Le mille e una Puglia” Libri   Quella valle del Gargano così ricca di un passato da non dimenticare Libri   Grottaglie e le sue ceramiche attraverso la vita del benefattore Vincenzo Calò Libri   Ottant’anni di cultura gioiosa Libri   Quell’assedio del Sergente Romano come in un film Libri   Magnifici ottanta Libri   San Marco in Lamis vista dal suo campanile Libri   Il grande amore per la splendida Castro Libri   Meglio non tornare… Le lettere tra Italia e America durante la Prima Guerra Mondiale Libri   Storia di un poeta tra Puglia e America Libri   Morire di lavoro sotto il sole di Puglia Libri   Quando gli oggetti dimenticati raccontano la vita Libri   Masserie di Puglia Viaggio nella Bellezza Libri   Piccolo viaggio nel dialetto salentino… Mai pe iabbu Libri   La riscossa del Sud può iniziare dal suo “meglio” Libri   La vita, comunque! Libri   Arcobaleno di donne Libri   Tra i monti della Val d’Aosta …alla ricerca del colpevole Libri   …C’era una volta il passato Scriverne è un modo di preservarne la memoria Libri   Disordinazione e sperimentazione nelle case-museo di Ignazio Apolloni Libri   Storie salentine …alla ricerca del tempo perduto Libri   Pietro Marti, il grande alfiere della cultura del Salento Libri   Anche i tycoon piangono Libri   Se un’isola “balena” nasce una notte dal nulla… Libri   Dalla Calabria ancestrale a Roma I ricordi preziosi di tutta una vita Libri   L’importanza di riscoprire la “fraternità” Libri   Nel museo delle cere cercando il sogno di un mondo migliore Libri   Napoli “Baciata da Dio e stuprata dagli uomini” Libri   C’era una volta il padre-padrone Libri   Seconda guerra mondiale Il dramma dei caduti Libri   Tra le lagune di Savannah …per guarire Libri   Il senso del Novecento nella saga della famiglia Stille Libri   Ne La dolce vita di Fellini i germi dell’Italia di oggi Eccellenze Italiane   Andria L’orto di Pietro Zito È qui che nascono i suoi piatti pluripremiati Eccellenze Italiane   Il miglior panettone milanese è… salentino Delta del Po   Parco del Delta del Po Tra bellezze naturali e storia Bari   “Cieli americani” a Bari Verona   Verona Shakespeare la celebrò per la sua bellezza senza averla mai vista Courmayeur   Courmayeur Tutto il fascino della bassa stagione Ferrara   A Ferrara… si può ancora sognare Ferrara   “Ciak, si gira” Tra i mille set di Ferrara Musica   Porretta Soul Festival La Woodstock italiana della musica nera americana Matera   Pasolini-Matera Cinquant’anni fa il primo Vangelo nei Sassi Napoli   “Wood Stone and Friends” Al MADRE il vitalismo magico di Jimmie Durham Napoli   Miracoli d’arte a Vigna San Martino Napoli   Museo Hermann Nitsch Dall’orrore alla coscienza In viaggio   Sapore d’Italia tra Puglia e Basilicata In viaggio   “Le mille e una Puglia” Milano   EXPO 2015 Non solo cibo Milano   Le suggestioni oniriche di Joan Jonas Milano   “Autunno americano” Milano celebra gli States Milano   MILANO La metropoli è ancora “da bere” (…e “da mangiare”) Polignano   Da Brooklyn a Polignano Dodici artisti alla conquista dell’Europa Cinema   Con The Revenant DiCaprio risorge e punta all’Oscar Cinema   Quo Vado? Quando il terrone diventa politically correct Cinema   Quando il cinema ritorna al futuro Rovigo   Storia e arte nella capitale del Polesine Rovigo   “Il Divisionismo, la luce del moderno” A Rovigo 200 opere in mostra San Marino   “Da Hopper a Warhol” tra le dolci colline di San Marino Torino   Reggia di Venaria Reale Il tesoro ritrovato Torino   Museo Egizio di Torino Il fascino immortale dei Faraoni Torino   “For President” La fotogenia vincerà le elezioni Padova   Così tanto… nella città dei tre “senza” Bologna   Bologna “La dotta”, “La grassa”, “La rossa” Bologna   Al MAMbo in vetrina l’Arte Povera Firenze   “American Dreamers” Il nuovo sogno di undici artisti americani in mostra a Firenze Roma   Quaranta giovani italiani con ONE per la lotta alla fame nel mondo Roma   “Empire State” L’epicentro dell’arte è ancora New York Cultura   “La povertà è sessista” I giovani ambasciatori di ONE a Parigi contro la povertà estrema Cultura   L’origine mediorientale del vetro soffiato, vanto di Venezia Cultura   “Tu non conosci il Sud” La cultura del Sud riparte da Otranto Cultura   Quelle donne del Sud che raccontano il mondo Cultura   Il purgatorio di Dante nell’incanto di Matera Cultura   Andy Warhol L’intramontabile guru della Pop Art Cultura   “Angeli e santi tra Chicago e Baltimora” Scambi culturali tra l’Università di Bari e gli USA Cultura   Quelle contadine commosse la prima volta che videro il mare… Cultura   La mia Puglia vista dall’ONU Cultura   Il progetto Fulbright? Una straordinaria opportunità di scambi culturali
Venezia   Il fascino immortale della “Regina del mare” Venezia   Tante “Illumi/nazioni” con la Biennale d’Arte